Mozzarella in carrozza


La mozzarella in carrozza è un tipico antipasto della cucina della Campania e soprattutto di Napoli. La mozzarella viene posta fra due fette di pane in cassetta, passata nell’uovo con il latte, nel pangrattato e infine fritta nell’olio. 

C’è chi afferma che questa preparazione sia nata a Napoli come ricetta di recupero per utilizzare mozzarelle, uova o fette di pane in cassetta non più freschissime. Tuttavia, qualunque sia la motivazione iniziale che vi spingerà a provarla, dopo che avrete assaggiato questa delizia, l’adorerete.

Molte sono state poi le varianti nate in tutta Italia che prevedono l’aggiunta di un ingrediente caratterizzante alla mozzarella. Come ad esempio basilico o prosciutto crudo o filetti di acciughe. Altre varianti prevedono l’uso di tagli diversi di pane, il più comune il pancarré. Altre ancora prevedono l’uso di una pastella come la mozzarella in carrozza alla veneziana. Ma adesso basta parlare ed eccovi la mia versione.

 

Ingredienti per 6 carrozze

Mymistercook mozzarella in carrozza 1

mozzarelle 2         circa 250 gr

pancarré 12 fette  circa 200 gr

uova 2                 circa 140 gr

latte 50 ml

sale fino e pepe q.b.

filetti d’acciuga 6

acqua, farina e pangrattato q.b.

 

Preparazione della mozzarella in carrozza

Mymistercook mozzarella in carrozza 2
Tagliamo ogni mozzarella in tre fette. Per averle il più possibile uguali, procediamo come segue. Se le mozzarelle sono più appiattite su due lati, prendiamole tenendole premute sul tagliere lasciando scoperti i lati più piatti. Facciamo pressione fino ad ottenere un cubo e facciamo tre fette.

 

Mymistercook mozzarella in carrozza 3
In una ciotola rompiamo le due uova, uniamo il latte, il sale fino ed il pepe macinato al momento. Misceliamo bene il tutto senza sbattere in modo troppo energico il composto facendo incorporare aria, non è necessario. Intanto, prepariamo le altre ciotole per l’acqua, la farina e il pangrattato. 

 

Mymistercook mozzarella in carrozza 4
Adesso prepariamo le “carrozze” che racchiuderanno la mozzarella. Disponete al centro di sei fette di pancarré i sei medaglioni di mozzarella già tagliati. Su questi mettete un filetto di acciuga e ricoprite con il pancarré rimanente comprimendo un po’ sui bordi.

 

Bagnate velocemente in acqua i bordi delle carrozze e poi passatele nella farina ricoprendole su tutti i lati. Questa operazione faciliterà la chiusura dei bordi e renderà meno permeabili all’olio anche gli altri lati delle mozzarelle in carrozza. Premete sui bordi, scuotete la farina in eccesso e passatele bene nell’uovo. Ora passatele nel pangrattato e rivestitele bene su tutti i lati, compreso i bordi.

  Mymistercook mozzarella in carrozza 5   Mymistercook mozzarella in carrozza 6

 

Mymistercook mozzarella in carrozza 7
Mettere a scaldare un’ampia padella con l’olio di arachide portandola vicino ai 170°C senza ma raggiungere i 180°C. Intanto verificate su tutti i lati che le vostre mozzarelle in carrozza siano ricoperte di pangrattato. Se occorre intervenire siete ancora in tempo per rendere la loro superficie uniforme.

 

Mymistercook mozzarella in carrozza 8
Friggetele in olio di arachide ben caldo senza arrivare al punto di fumo di 180°C. Io preferisco friggerle due alla volta per controllare meglio la temperatura dell’olio. Quando sono dorate giratele e fatele cuocere anche sull’altro lato. A fine cottura scolatele e adagiatele su carta assorbente.

 

Mymistercook mozzarella in carrozza 9
La vostra mozzarella in carrozza è ormai pronta per essere gustata. Se avrete seguito con attenzione i passaggi, sarà ben chiusa e non troppo intrisa di olio. Mi raccomando non fatela raffreddare troppo, avrà ancora un interno bello morbido e filante. Buon appetito.

 

 

Consigli

Non capiterà, ma se proprio dovesse capitare che vi avanzano riponetele in frigo. Il giorno successivo, una volta riportate a temperatura ambiente, passatele per 4 minuti al forno a 180°C. Così renderete la mozzarella ancora filante e gustosa. Sfornate, assorbite con carta da cucina l’eventuale unto in eccesso e servite le vostre mozzarelle in carrozza ancora calde.

 

Lascia un commento